Toscana - Siena - “Una forza sociale in forte crescita, i pensionati meritano più tutela”

Intervento di Roberto Damiani di Cna Pensionati: “Sanità da migliorare per liste di attesa ricoveri e costi

Dopo otto anni Roberto Damiani passerà il testimone come presidente di Cna Pensionati di Siena: “Ce lo impone lo statuto. In Cna abbiamo una regola ferrea, ovvero che dopo due mandati si ‘torna a casa’ e non si possono più ricoprire incarichi apicali. Sarebbe auspicabile che anche in altre realtà della società, ad iniziare dalla politica, ci fosse questa norma, senza deroghe”. Due mandati hanno visto crescere numericamente in modo molto forte l’associazione: “Ho raccolto i frutti del lavoro dei miei predecessori e forse abbiamo fatto qualcosa di buono anche noi. A questo proposito mi preme ringraziare tutti gli operatori del Patronato di Cna Siena e coloro che lavorano per i servizi agli anziani: il direttore Epasa Itaco Marco Betti, Fabio Di Raimo e Nadia Del Giusto, responsabili degli uffici di Siena, Poggibonsi e Sinalunga, quindi tutti gli dipendenti Cna che hanno contribuito alla nostra crescita. Un pensiero ed un ringraziamento speciale va poi ai colleghi a riposo che insieme a me hanno ricoperto gli incarichi di rappresentanza di Cna Pensionati, in particolare alle ‘quote rosa’. Se siamo vicini alla quota 5000 associati e anche merito loro. Non ultimi per importanza, il presidente Cna Petri ed il direttore Brilli, che hanno svolto un ruolo lavoro fondamentale in questa fase di grande insicurezza economica del territorio”.
Cosa le resta di questi otto anni?
“Tante cose positive, tanti piccoli o grandi problemi in parte risolti e la serenità nella coscienza di aver sempre fatto le cose giuste per il bene di tutti i pensionati”.
Vi siete occupati molto anche di sociale.
“Abbiamo fatto iniziative sulla sanità e sulla sicurezza degli anziani, ma anche corsi di formazione e tante iniziative finalizzate all’inclusione sociale dei nostri soci. Abbiamo stipulato anche convenzioni realmente vantaggiose, come quelle con la Lega Tumori, Unipol, Simply, ma anche molte altre lunghe da elencare”.
Tutti gli obiettivi raggiunti?
“Assolutamente no. Quando si viene dal mondo del lavoro si guarda sempre avanti e non ci si adagia mai sui risultati positivi. I cambiamenti sulla sanità ad esempio ancora non stanno dando i frutti auspicati. E’ necessario abbattere le liste di attesa, ottimizzare i costi ed i tempi dei ricoveri. Anche la riforma del 118 stenta a decollare e presenta numerosi problemi. Vogliamo che le cose migliorino sempre. Proprio ieri ci siamo incontrati con i colleghi pensionati di Arezzo e Grosseto, per capire le criticità del territorio e le cose che al contrario funzionano, quindi faremo proposte costruttive, come sempre è nostra abitudine. Le critiche strumentali e non propositive mi fanno arrabbiare più dei disservizi”.
Rimpianti?
“Nessuno, anche perché so bene che Cna Pensionati proseguirà determinata nella linea politica che da 70 anni è tracciata e che si rimodella nel tempo. In passato sono stato anche presidente Cna. A distanza di anni ho trovato una realtà forte e credo di lasciarla ancora più consapevole di essere una forza sociale.

copertina verdeta67

banner essere cna

banner unipol

>>> INGRANDISCI <<<

Testimonianze di "Nonni per le città" all'Assemblea Nazionale di CNA Pensionati"

Sergio Silvestrini: "Problema sicurezza percepito drammaticamente soprattutto dagli anziani"

Spot radiofonici

BannerTIM

Al via il progetto "Nonni per le città"

Festa Nazionale CNA Pensionati

TG5 ore 8. Indagine SWG per CNA Pensionati: solo un pensionato su 4 riesce a mantenere i famigliari senza difficoltà (27/08/17)

TG5 ore 00,50. Indagine SWG per CNA Pensionati: solo 1 pensionato su 4 ha una vita dignitosa (26/08/17)

TGCOM24 ore 17. Indagine SWG per CNA Pensionati: solo il 25% dei pensionati italiani riesce a vivere una vita dignitosa (26/08/17)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi sapere di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca il pulsante "Cookie e Privacy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.