Sicilia - Agrigento

I VINCITORI DEL CONCORSO DI POESIA IN LINGUA SICILIANA “SERROY”

La splendida cornice della Valle dei Templi, tra alberi di ulivi e di mandorle, ha fatto da sfondo alla sfilata dei quaranta poeti dialettali provenienti da tutta la Sicilia. Nel parco della Valle dei Templi centinaia di pensionati, ancora una volta convenuti come ogni anno in occasione della giornata dedicata a Giuseppe Serroy, hanno assistito alla iniziativa organizzata da Cna Pensionati Agrigento. Cultura, tradizione, storia, al centro della visione di invecchiamento attivo, di vita attiva, proposta agli anziani iscritti a Cna.

Poeta, storico, studioso delle tradizioni popolari, medico, scienziato, politico, patriota antiborbonico e fautore dell’Unità d’Italia. Giuseppe Serroy lasciò il segno e la Cna Pensionati di Agrigento da quattro edizioni lo celebra attraverso un concorso regionale di poesia in lingua siciliana. La cerimonia di premiazione si è svolta a Casa Sanfilippo, sede del Parco Archeologico Valle dei Templi. Iniziativa voluta e ideata dal presidente Francesco Curaba e dalla segretaria Lia Spallino. La direzione  è stata affidata ad Enzo Alessi con il contributo artistico del poeta raffadalese, Enzo Argento. E’ stata chiamata a fare parte della giuria anche Stella Vella. Presente all’incontro il segretario regionale di Cna Pensionati, Mario Filippello, il quale ha annunciato che la quinta edizione assumerà un profilo decisamente regionale. “Saranno coinvolte anche le scuole”: ha rilanciato il presidente Curaba. La cerimonia è stata caratterizzata da interessanti performance musicali con espresso richiamo alle tradizioni popolari. Spazio alle esibizioni del gruppo  folkloristico Città di Agrigento, diretto da Riccardo Cacicia, e del gruppo Dyapason, diretto da Lea Vella. Poi lo spazio dedicato alla consegna di targhe e attestati.  Per la sezione over 60 al primo posto si è piazzato il ravanusano Girolamo La Marca con la poesia “Passano li iorna”, la seconda posizione è stata assegnata a Liliana Arrigo di Agrigento con l’opera “Sbariari vulissi”, terzo in graduatoria il palermitano Pietro Cosentino con la poesia “Sutta u marciapiedi”.  Per la sezione under 60, ecco i primi tre classificati: Gaetano Lia, di Siracusa, con la poesia “Ppi na carizza”, Tonino Butticè, di Agrigento, con la poesia “Quannu”, e Antonio Barracato di Cefalù con la poesia “A sofferenza”. Ci sono poi i segnalati, premiati con gli attestati: si tratta di Emanuele Insinna di Palermo con la poesia “Patri nostru”, Maria Stella Camilleri di Agrigento con la poesia “ Autunno” e Giuseppe Mallia di Favara con la poesia “ Chi sunnu sti vuci”. Infine targa al merito alla raffadelese,  Rosa Maria D’Anna, per il suo elevato e qualificato profilo umano e  professionale nello svolgimento dell’attività di ginecologa, e all’empedoclino Alberto Todaro, per il suo apprezzato impegno culturale profuso nello studio della lingua siciliana.

copertina verdeta68

banner essere cna

banner unipol

>>> INGRANDISCI <<<

Testimonianze di "Nonni per le città" all'Assemblea Nazionale di CNA Pensionati"

Sergio Silvestrini: "Problema sicurezza percepito drammaticamente soprattutto dagli anziani"

Spot radiofonici

BannerTIM

Al via il progetto "Nonni per le città"

Festa Nazionale CNA Pensionati

TG5 ore 8. Indagine SWG per CNA Pensionati: solo un pensionato su 4 riesce a mantenere i famigliari senza difficoltà (27/08/17)

TG5 ore 00,50. Indagine SWG per CNA Pensionati: solo 1 pensionato su 4 ha una vita dignitosa (26/08/17)

TGCOM24 ore 17. Indagine SWG per CNA Pensionati: solo il 25% dei pensionati italiani riesce a vivere una vita dignitosa (26/08/17)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi sapere di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca il pulsante "Cookie e Privacy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.