Campania - Proposta di legge per la trasmissione dei saperi

Trasmissione del Sapere: la Campania e il Mezzogiorno sono scrigno di Antichi mestieri artigiani che potranno sopravvivere solo con il coinvolgimento attivo dei maestri artigiani.

Mestieri che potrebbero essere tramandati ai giovani. Gli strumenti chiave per la trasmissione di questo sapere e di queste conoscenze, al di là del mero artigianato, sono innanzitutto la scuola e la formazione. Ecco perché l’assessore regionale Lucia Fortini si è fatta promotrice del programma di “scuola attiva” volto, appunto, alla trasmissione dei saperi. Gli anziani, dunque, essendo in possesso di un patrimonio di conoscenze da tramandare, avranno sicuramente un ruolo centrale in ogni iniziativa posta in essere nei prossimi anni in Campania.

Nei prossimi venti anni tutti gli “indicatori economici” prevedono un vero e proprio “tsunami” demografico della popolazione anziana, tra un’età compresa fra i 65 e 75 anni. Questo evento sarà maggiormente presente nelle regioni del Mezzogiorno d’Italia. 

La Regione Campania in previsione di questo cambiamento demografico cercherà proprio di realizzare al meglio una trasmissione del patrimonio del ‘saper fare’ dalle vecchie alle nuove generazioni. A fianco a queste misure, serviranno anche politiche a favore della famiglia, soprattutto delle giovani coppie.

Altro elemento importante sarà porre in essere gli strumenti per garantire un invecchiamento attivo per questa crescente fascia di popolazione. Inevitabilmente, attraverso azioni che implementino la socialità tra le diverse fasce d’età. Il fatto che la popolazione stia invecchiando è un trend di tutti i paesi occidentali. In altre parti d’Europa questo ha portato a migliaia di nuovi posti di lavoro, soprattutto per i giovani. La terza età, come si sarebbe detto una volta, è una risorsa fondamentale che rimodellerà anche il sistema produttivo e dei servizi. Adeguare questi modelli è la soluzione verso la quale propendere. 

In quanto poi alle politiche sociali messe in campo dalla regione nel suo programma di governo erano evidenziate: la ricostituzione del fondo per la disabilità; un programma di “residenze sociali diffuse”, per un’accoglienza moderna e civile degli anziani soli; il ripristino del fondo regionale per le politiche sociali a favore delle persone in gravi condizioni di disagio. Il primo intervento strutturale, perché di questo si tratta, è stato a favore della disabilità: sono stati trovati e destinati al ripristino del fondo per le disabilità 15 milioni di euro. Una buona parte del fondo sarà destinata ai piani di zona sociali, nell’ultimo quinquennio ridotti quasi a zero, in un contesto in cui gli enti locali erano privi delle risorse per garantire i servizi minimali.

A ciò va aggiunto il nuovo piano casa in discussione in queste settimane. Piano casa significa non solo possibilità di adeguamento e ampliamento, bensì nuova edilizia sociale, sostegno per le strutture, non solo pubbliche, e fruibilità da parte delle diverse disabilità.

Per quanto concerne le persone che vivono in condizioni di gravi disagio, è stata  predisposta una serie di misure volte a garantire migliori condizioni di vita alla popolazione anziana. 

L’attenzione della regione è rivolta anche alla creazione degli strumenti maggiormente adatti per il rilancio di nuova occupazione.

 

copertina verdeta68

banner essere cna

banner unipol

>>> INGRANDISCI <<<

Testimonianze di "Nonni per le città" all'Assemblea Nazionale di CNA Pensionati"

Sergio Silvestrini: "Problema sicurezza percepito drammaticamente soprattutto dagli anziani"

Spot radiofonici

BannerTIM

Al via il progetto "Nonni per le città"

Festa Nazionale CNA Pensionati

TG5 ore 8. Indagine SWG per CNA Pensionati: solo un pensionato su 4 riesce a mantenere i famigliari senza difficoltà (27/08/17)

TG5 ore 00,50. Indagine SWG per CNA Pensionati: solo 1 pensionato su 4 ha una vita dignitosa (26/08/17)

TGCOM24 ore 17. Indagine SWG per CNA Pensionati: solo il 25% dei pensionati italiani riesce a vivere una vita dignitosa (26/08/17)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi sapere di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca il pulsante "Cookie e Privacy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.