Emilia Romagna - Ravenna - Lettera di un pensionato partigiano

Lettera di un pensionato partigiano in ricordo delle nostre radici e contrario alla posizione dell'ANPI su Referendum Costituzionale

Ho partecipato al XX Meeting Regionale del 19.05.2016 sul tema “memoria e narrazione autobiografica”, voglio perciò dare il mio contributo sulle nostre radici. Sono Pietro Valentinotti, nato a Cotignola (RA) nel 1925, ho cominciato a lavorare a 14 anni nella tipografia Tampieri di Cotignola, e li sono rimasto come dipendente fino al 1948. Ricordo gli avvenimenti del 1943, il 25 luglio con la caduta del Fascismo ed ho partecipato con tanti amici alle manifestazioni che seguirono. In quel periodo a Cotignola vennero molte famiglie che fuggivano dai bombardamenti. Fui avvicinato da un noto anti-fascista che mi domandò se ero in grado di stampare carte d’identità per persone che avevano bisogno di documenti falsi. Ne stampai circa un centinaio. Seppi che la maggioranza sarebbero poi serviti agli ebrei che erano sfollati nella zona di Cotignola. Venne l’8 settembre e vennero pure i tedeschi; si costituì di nuovo il Partito Fascista Repubblicano. Il comando militare emanò un decreto per i disertori e i remittenti di leva, classe 1923, 1924, 1925, mettendo in evidenza chi non si presentava sarebbe stato punito con la pena di morte. Le brigate nere era spalleggiate dai tedeschi per attuare questo decreto. A Cotignola si costituirono i primi nuclei della Resistenza con il compito di fare propaganda attraverso stampa clandestina. Si passò poi al sabotaggio collocando chiodi a tre punte dove transitavano mezzi militari e di notte si andava a tagliare i fili telefonici e telegrafici nelle zone della campagne.

Questi furono i primi atti di sabotaggio. Eravamo in contatto con il SIM (servizio informazione militare) che segnalava i movimenti dei comandi tedeschi. Dopo tanti bombardamenti che rasero al suolo tutta Cotignola, venne finalmente il 10 aprile. Voglio evidenziare che Cotignola era stata liberata senza sparare un colpo dai partigiani; i tedeschi (una ventina) si arresero. Sei tedeschi si consegnarono al sottoscritto senza colpo ferire alle truppe alleate. Sono partigiano della XXVIII Brigata Garibaldi (distaccamento Celso Strocchi) col grado di Sergente Maggiore Capo Squadra.

Nel 1948 come artigiano tipografo mi sono iscritto alla Associazione Artigiani APA: questa era la sigla della associazione poi divenuta CNA. Sono stato presidente comunale di Lugo e presidente comprensoriale. Ho fatto parte della direzione provinciale e dell’assemblea regionale. Successivamente ho ricoperto la carica di Presidente ECIPAR ed ho partecipato a quattro congressi nazionali della CNA. Da pensionato sono stato eletto presidente provinciale FNAP (ora Cna Pensionati) per due mandati e membro della direzione regionale e nazionale. Nel frattempo ho avuto incarichi istituzionali: presidente per dieci anni all’ECA - Ente Comunale di Assistenza, assessore comunale a Lugo e Cotignola, presidente Istituti Riuniti di Cura e Ricovero (Casa protetta Sassoli).

Sono orgoglioso di aver dato un contributo alla democrazia e alla libertà del nostro Paese. Sono molto amareggiato della posizione dell’ANPI in merito al referendum costituzionale sulla modifica della nostra Costituzione. Dal documento approvato dal congresso nazionale dell’ANPI c’è l’adesione ai promotori del NO. La nostra associazione ANPI è nata pluralista e deve rimanere tale. Su questo, il mio parere è che tale associazione debba assumere una posizione neutrale. Io e i miei familiari iscritti all’ ANPI non voteremo con i razzisti e fascisti. In sintesi, la posizione della direzione dell’ANPI è ignobile e vergognosa. Spero che altri partigiani come il sottoscritto non seguano queste direttive nazionali.

Pietro Valentinotti

 

copertina verdeta70

banner essere cna

banner unipol

>>> INGRANDISCI <<<

Agenzia Dire, Giungi “Gli anziani possono dare ancora un grande contributo alla comunità

Agenzia Dire, D'Andrea Pensionati ex artigiani a disposizione della comunità”

Agenzia Dire, Decaro ANCI “Nonni per la città” preziosi per trasmissione saperi ai più giovani

Festa Nazionale CNA Pensionati - Sergio Silvestrini Segretario Generale CNA

Festa Nazionale CNA Pensionati - Daniele Vaccarino Presidente Nazionale CNA

Festa Nazionale CNA Pensionati - Vinciano Luca Caricato

Spot radiofonici

BannerTIM

Sergio Silvestrini: "Problema sicurezza percepito drammaticamente soprattutto dagli anziani"

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi sapere di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca il pulsante "Cookie e Privacy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.