Cna Pensionati con Age Platform per il reddito minimo pensionistico nel manifesto per le elezioni UE

Presentato ieri a Roma il Manifesto della piattaforma ai candidati per il Parlamento Ue. Parole d’ordine sostegno alla dignità delle fasce più deboli e raccordo fra generazioni

Ci sono il reddito minimo pensionistico, la quantificazione economica del volontariato, azioni per favorire l’accesso ai mezzi di comunicazione digitali e un’azione decisa e organica per la promozione fattiva dell’invecchiamento attivo e in salute.

Ma non basta. Molto altro ancora è previsto nel Manifesto presentato da Age Platform Europe, la più grande rete europea di organizzazioni di persone con più di 50 anni e che messe insieme contano più di 40 milioni di associati. Un network che ha in Age Platform Italia una delle diramazioni più attive, anche grazie al contributo delle numerose sigle che vi aderiscono e che ieri ha presentato in Campidoglio il pacchetto di proposte da affidare agli eletti nel prossimo Parlamento europeo.

Alla piattaforma italiana di Age Platform aderiscono le seguenti associazioni: Cna Pensionati,  50&Più Confcommercio, Anpecomit, Anziani e non solo, Associazione Lavoro Over 40, Anap Confartigianato, Ancescao, Anpa Confagricoltura, Cia Pensionati, Atdal over40, , Fap Acli, Fap Credito, Federpensionati Coldiretti, Over 50 della Confeuro, S.a.pens. Or.s.a., Solimai, Unitre e il Cupla.

Molti i temi sul tavolo che costituiranno proposte da presentare al prossimo parlamento europeo e alla nuova Commissione sintetizzati nel Manifesto presentato ieri a Roma.

Iniziative che vanno oltre le rivendicazioni di una specifica fascia generazionale e anzi puntano a disinnescare il pericolo di conflitti tra categorie fragili e di genere, come sono gli anziani ma anche i giovani disoccupati. “Siamo di fronte a una delle più grandi sfide che la politica ha davanti – ha detto la coordinatrice di Age Platform Italia, Maria Ruffino Aprile – e per questo il manifesto è stato proposto a tutte le forze politiche, e sarà ulteriormente condiviso nell’autunno prossimo con gli eletti all’assemblea di Bruxelles”. Cinque i nodi fondamentali dell’iniziativa, che passano dall’adozione di direttive e azioni per:

  • la lotta ad ogni discriminazione basata sull’età
  • il diritto degli anziani ad una dignitosa protezione sociale e pensionistica
  • la diffusione dell’apprendimento lungo l’arco della vita per favorire il loro apporto qualificato al progresso della vita sociale e democratica
  • l’accesso gratuito ai beni comuni (istruzione, acqua, ecc.) e ai servizi
  • lo sviluppo di iniziative programmatiche per l’invecchiamento attivo, valorizzando il patrimonio culturale e professionale degli anziani.

Nel corso dell’incontro è stata avanzata la proposta della necessaria ricostituzione di un inter-gruppo all’interno del Parlamento Ue sull’invecchiamento attivo e la solidarietà tra generazioni, presente nelle passate legislature ma non nell’ultima che si è appena chiusa.

Molto sentito il tema relativo al reddito dei pensionati che in molti casi non varca la soglia della povertà e che in Italia, con pensioni minime fissate intorno ai 500 euro, costituisce un serio problema sociale.

“Le pensioni minime di oggi sono disallineate dal costo reale della vita -  ha commentato Giovanni Giungi Presidente di Cna Pensionati - in particolare non esiste un paniere dedicato agli anziani. Ad esempio il peso delle spesa sanitaria e dell’assistenza nel paniere che regola la rivalutazione delle pensioni è troppo debole. In questo modo le rivalutazioni pensionistiche rischiano di essere non efficaci, se non trascurabili. La stessa introduzione della pensione di cittadinanza non ha aiutato molti pensionati al minimo che non sono riusciti a rientrare nei requisiti troppo stringenti previsti dalla norma”. 

“Chiediamo ai nuovi eletti al Parlamento europeo di costruire un quadro generale che possa armonizzare tutte le misure di welfare in Europa – ha aggiunto Filippo D’Adrea Segretario Nazionale di Cna Pensionati  - l’Europa, del resto, è il continente che, per storia e trazione, ha garantito ai suoi cittadini il miglior welfare al mondo, anzi quest’ultimo rappresenta il suo tratto distintivo. Oggi però, proprio in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione europea e dei grandi cambiamenti in atto nell’economia che impattano nei bilanci degli Stati, occorre rilanciarlo in modo nuovo, in modo sostenibile ma anche lungimirante”.

copertina verdeta73

banner essere cna

banner unipol

>>> INGRANDISCI <<<

Gli auguri di Buona Pasqua del Presidente Giovanni Giungi

Messaggio del Presidente Giovanni Giungi

Messaggio del Presidente Giovanni Giungi

Assemblea Nazionale CNA Pensionati - Ministro della Salute Roberto Speranza

Agenzia Dire, Giungi “Gli anziani possono dare ancora un grande contributo alla comunità

Agenzia Dire, D'Andrea Pensionati ex artigiani a disposizione della comunità”

Agenzia Dire, Decaro ANCI “Nonni per la città” preziosi per trasmissione saperi ai più giovani

Festa Nazionale CNA Pensionati - Sergio Silvestrini Segretario Generale CNA

Festa Nazionale CNA Pensionati - Daniele Vaccarino Presidente Nazionale CNA

Festa Nazionale CNA Pensionati - Vinciano Luca Caricato

Spot radiofonici

BannerTIM

Sergio Silvestrini: "Problema sicurezza percepito drammaticamente soprattutto dagli anziani"

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi sapere di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca il pulsante "Cookie e Privacy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.