Influenza, ci risiamo. Precauzioni e consigli

Circa 5 milioni di italiani saranno costretti a letto dal virus. Le buone pratiche da seguire ma, soprattutto, l’invito alla vaccinazione per tutti gli over 65

Appuntamento ciclico del periodo autunnale e invernale, l’influenza torna a colpire e si stima saranno circa 5 milioni gli italiani che tra la fine del 2018 e l’inizio del nuovo anno ne saranno affetti.

Il boom del contagio è previsto dopo il periodo natalizio, anche se la stagione influenzale è già ufficialmente cominciata nel nostro Paese: oltre 300mila persone già colpite da inizio novembre con l’identificazione del primo virus influenzale – quello di tipo A/H3N2 – da parte del Laboratorio di Igiene e Sanità pubblica dell'Università di Parma.

Secondo gli analisti ci troveremo di fronte ad un'epidemia influenzale di intensità media, comunque inferiore all’anno precedente. Varrà comunque la pena mettere in atto gli accorgimenti necessari per evitare o ridurre il contagio.

Intramontabili, ci sono le precauzioni classiche che, però, di certo non possono garantire la difesa immunitaria. Tra le buone pratiche, sempre preziose, si suggerisce di: evitare nei limiti del possibile i luoghi affollati; lavarsi spesso le mani; attenersi alle regole della buona igiene; curare un’alimentazione ricca di vitamine, oligoelementi e minerali.

Il rimedio più sicuro è consigliato rimane invece il vaccino, raccomandato per proteggere  soprattutto i soggetti fragili come gli anziani. Le regioni italiani hanno già avviato la campagna 2018/2019 mettendo a disposizione, gratuitamente per gli over 65, oltre un milione di dosi del vaccino antinfluenzale con una copertura della durata di circa 6-8 mesi. Dosi di vaccino antinfluenzale sono distribuite ai medici di famiglia e alle residenze per anziani. Il nuovo vaccino antinfluenzale è disponibile, per chi volesse ricorrervi, in tutte le farmacie, nelle Asl territoriali e negli ambulatori dei medici e dei pediatri di famiglia. La composizione dei vaccini studiati per la stagione conterrà due varianti: AH3N2/Singapore e B/Colorado.

Anche per soggetti in buona salute, la vaccinazione è caldamente consigliata per chiunque abbia un’età superiore ai 65 anni. L’indicazione va tenuta ancora in maggiore considerazione, ovviamente, per le persone affette da patologie che aumentano il rischio di complicanze da influenza come ad esempio diabete, cardiopatie, broncopneumopatie croniche.

L’invito alla massima precauzione arriva dall’Agenzia Italiana del Farmaco che, in risposta alle fake news che spesso circolano sui social in merito a fantomatici divieti del vaccino antinfluenzale, sottolinea "l'importanza di vaccinarsi contro l'influenza, in particolare quella di farlo le categorie più a rischio tra cui gli anziani". L’invito infatti è a non scherzare con la salute con l’idea che l’influenza – ridotta spesso alla mera sintomatologia di febbre, dolori muscolari-articolari, tosse, congestione nasale e mal di gola – non possa avere complicazioni e rivelarsi una patologia grave.

Per chi volesse approfondire, il Ministero della Salute ha predisposto una serie di FAQ dedicate proprio al tema “Influenza e vaccinazione antinfluenzale” (link http://www.salute.gov.it/portale/p5_1_2.jsp?id=103).

copertina verdeta67

banner essere cna

banner unipol

>>> INGRANDISCI <<<

Testimonianze di "Nonni per le città" all'Assemblea Nazionale di CNA Pensionati"

Sergio Silvestrini: "Problema sicurezza percepito drammaticamente soprattutto dagli anziani"

Spot radiofonici

BannerTIM

Al via il progetto "Nonni per le città"

Festa Nazionale CNA Pensionati

TG5 ore 8. Indagine SWG per CNA Pensionati: solo un pensionato su 4 riesce a mantenere i famigliari senza difficoltà (27/08/17)

TG5 ore 00,50. Indagine SWG per CNA Pensionati: solo 1 pensionato su 4 ha una vita dignitosa (26/08/17)

TGCOM24 ore 17. Indagine SWG per CNA Pensionati: solo il 25% dei pensionati italiani riesce a vivere una vita dignitosa (26/08/17)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi sapere di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca il pulsante "Cookie e Privacy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.