Medicina estetica e anziani, la bellezza non ha età

In aumento l'età media di chi cerca un filler o un trattamento. Il motivo? La vita sociale sempre più attiva degli over65

Cresce il ricorso alla medicina estetica, soprattutto tra gli over 65 sempre più predisposti ad effettuare operazioni di ritocco. È uno dei dati emersi dal 40esimo Congresso della Società Italiana di Medicina Estetica (Sime) secondo cui, con l’allungarsi dell'aspettativa e della qualità di vita aumenta anche l'età di chi si vuole sottoporre ad un filler o ad un trattamento.

Una vita sempre più attiva. A sfatare i luoghi comuni sul target della medicina estetica è il Presidente stesso della Sime, Emanuele Bartoletti: "Sempre più spesso si rivolgono a noi non solo donne di mezza età o giovanissime, ma anche signore anziane over 70 e persino over 80. Questa sicuramente è un fetta di mercato che si sta ampliando e continuerà ad aumentare, perché gli anziani di oggi spesso hanno una vita sociale attiva. Abbiamo pazienti fino a 85 anni perché conducono una vita normale: giocano a bridge, viaggiano e vogliono sentirsi bene”. Tra gli stereotipi confutati nel corso del Congresso anche il fatto che la medicina estetica sia una questione esclusivamente femminile: in costante aumento anche gli uomini interessati a migliorare il proprio aspetto.

Ringiovanire? Impossibile. Un aneddoto su Anna Magnani racconta che un giorno l’attrice disse ad un suo truccatore: “Lasciami tutte le rughe , non me ne togliere nemmeno una. Ci ho messo una vita a farmele venire”. Lo stesso vale per la medicina estetica sugli anziani, laddove l’obiettivo dei trattamenti non può essere quello di ringiovanire. Il fine ultimo, allora, per impattare positivamente sull’umore e sull’autostima dei pazienti, diventa offrire un'immagine curata della persona. A tal proposito, continua il Presidente Sime: “Non è possibile eseguire gli stessi interventi che si fanno su una 40enne: non possiamo pensare di combattere le rughe nell'anziano, ma possiamo gestirle occupandoci della qualità della pelle che può ispessirsi, opacizzarsi, avere macchie o alterazioni”.

Il futuro del benessere. Tra i temi affrontati durante il Congresso, di pari passo con quello del paziente anziano il discorso sulle nuove generazioni: i millennials con una percezione distorta del proprio aspetto dovuta all’uso dei selfie e all’influenza dei social. Comune e fondamentale, sia per gli anziani che per i giovanissimi, il ruolo del medico per far comprendere le potenzialità ma anche i limiti della medicina estetica limitandone gli abusi.

copertina verdeta70

banner essere cna

banner unipol

>>> INGRANDISCI <<<

Agenzia Dire, Giungi “Gli anziani possono dare ancora un grande contributo alla comunità

Agenzia Dire, D'Andrea Pensionati ex artigiani a disposizione della comunità”

Agenzia Dire, Decaro ANCI “Nonni per la città” preziosi per trasmissione saperi ai più giovani

Festa Nazionale CNA Pensionati - Sergio Silvestrini Segretario Generale CNA

Festa Nazionale CNA Pensionati - Daniele Vaccarino Presidente Nazionale CNA

Festa Nazionale CNA Pensionati - Vinciano Luca Caricato

Spot radiofonici

BannerTIM

Sergio Silvestrini: "Problema sicurezza percepito drammaticamente soprattutto dagli anziani"

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi sapere di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca il pulsante "Cookie e Privacy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.