Coronavirus, al via le ricette mediche elettroniche

Per limitare il più possibile gli spostamenti i pazienti potranno ricevere tramite telefono, invio email, via sms o messaggio whatsapp il numero della ricetta elettronica da portare direttamente in farmacia

Per avere una ricetta medica non sarà più necessario recarsi nello studio del proprio medico di base ma sarà possibile ricevere telematicamente il documento da esibire in farmacia per il ritiro del medicinale. È il contenuto dell’ordinanza emanata dalla Protezione Civile per limitare gli spostamenti dei cittadini e ridurre la diffusione del Coronavirus, evitando così inutili e pericolose code negli ambulatori dei medici (luoghi ad alto rischio di contagio).

Una vera rivoluzione. Fino ad oggi per il rilascio di ciascuna ricetta medica era necessario passare presso uno studio medico per poter quindi recarsi in farmacia ed acquistare i farmaci di cui si aveva bisogno. D’ora in poi invece sarà possibile ricevere la ricetta tramite telefono, invio email, via sms o messaggio whatsapp senza dover ricorrere al promemoria cartaceo. La nuova ricetta dematerializzata sarà provvista di un codice di identificazione, chiamato NRE o Numero di Ricetta Elettronica, assegnato dal SAC (Sistema di Accoglienza Centrale Tessera Sanitaria) durante la compilazione da parte del medico. Al farmacista sarà dunque sufficiente avere NRE e codice fiscale del paziente per poter accedere al sistema e recuperare i dati della prescrizione.

Come funziona? Al momento della generazione della ricetta elettronica da parte del medico prescrittore – si legge nell’ordinanza – l’assistito può chiedere al medico il rilascio del promemoria dematerializzato ovvero l’acquisizione del Numero di Ricetta Elettronica tramite:
- trasmissione del promemoria in allegato a messaggio di posta elettronica, laddove l’assistito indichi al medico prescrittore la casella di posta elettronica certificata (PEC) o quella di posta elettronica ordinaria (PEO);
- comunicazione del Numero di Ricetta Elettronica con SMS o con applicazione per telefonia mobile che consente lo scambio di messaggi e immagini, laddove l’assistito indichi al medico prescrittore il numero di telefono mobile;
- comunicazione telefonica da parte del medico prescrittore del Numero di Ricetta Elettronica laddove l’assistito indichi al medesimo medico il numero telefonico”.

Il commento del Ministro della Salute.  Questo il commento del Ministro della Salute Roberto Speranza: “Dobbiamo fare di tutto per limitare gli spostamenti e ridurre la diffusione del virus Covid-19. Puntiamo con forza sulla ricetta medica via email o con messaggio sul telefono. Un passo avanti tecnologico che rende più efficiente tutto il sistema sanitario nazionale”.

copertina verdeta 80

banner essere cna

banner i consigli di samuele

Assemblea Nazionale 2020 - Intervista al Presidente Nazionale Giovanni Giungi

Assemblea Nazionale 2020 - Intervista al Segretario Nazionale Filippo D’Andrea

banner FormazioneMondoDigitale

DIGITAL STORYTELLING
Corsi di formazione con Fondazione Mondo Digitale

banner unipol

>>> INGRANDISCI <<<

Gli auguri di Buona Pasqua del Presidente Giovanni Giungi

Messaggio del Presidente Giovanni Giungi

Messaggio del Presidente Giovanni Giungi

Assemblea Nazionale CNA Pensionati - Ministro della Salute Roberto Speranza

Agenzia Dire, Giungi “Gli anziani possono dare ancora un grande contributo alla comunità

Agenzia Dire, D'Andrea Pensionati ex artigiani a disposizione della comunità”

Agenzia Dire, Decaro ANCI “Nonni per la città” preziosi per trasmissione saperi ai più giovani

Festa Nazionale CNA Pensionati - Sergio Silvestrini Segretario Generale CNA

Festa Nazionale CNA Pensionati - Daniele Vaccarino Presidente Nazionale CNA

Festa Nazionale CNA Pensionati - Vinciano Luca Caricato

Spot radiofonici

Sergio Silvestrini: "Problema sicurezza percepito drammaticamente soprattutto dagli anziani"

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi sapere di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca il pulsante "Cookie e Privacy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.