Estate stagione perfetta per la vitamina D

Sole mare montagna e passeggiate: è arrivata l'estate!!! 

Cotture veloci per limitare il tempo in cucina; cibi leggeri, per non appesantire la digestione; e tanta acqua per idratarsi. Questa è la dieta che, spesso caratterizza la tavola con la calura estiva. In questo articolo, però, non parleremo di acqua e di dieta leggera, ma di un altro fattore che caratterizza l'estate... il Sole!

Spesso con creme e con ombrelloni ci ripariamo dall'esposizione diretta ai raggi solari perchè le ultime ricerche hanno sottolineato che potrebbero essere nocivi per la pelle.

Fermo restando che, l'esposizione prolungata in alcuni casi è più insidiosa che per altri non bisogna dimenticarsi che il contatto diretto della pelle con i raggi solari è praticamente l'unico modo che ha il nostro organismo di sintetizzare la vitamina D.

Infatti, solo un 10%  di quella che sintetizziamo è data dalla dieta; il restante 90%  ci deriva dall'esposizione  diretta ai raggi solari.

Il metabolismo della vitamina D prevede che l'assunzione dei precursori della vitamina D passi attraverso due vie principali che sono i cibi e i raggi solari diretti. Questi precursori passano nel circolo ematico e nell'intestino e devono poi attraversare il fegato e il rene per essere attivati e divenire vitamina D che può così svolgere le sue funzioni. Una delle principali è quella di regolare i valori nel sangue di calcio e fosfati per mantenere nella norma le principali funzioni cellulari e promuovere una corretta mineralizzazione delle ossa.

La vitamina D però è importante  anche per ridurre o prevenire molte patologie dall'ipertensione alle patologie cardiovascolari, alle sindromi mialgiche (reumatismi), alle artriti, le psicopatologie quali depressione e schizofrenia, le infezioni (soprattutto respiratorie) e la tbc, l'asma e le dermatiti atopiche, le sindrome metaboliche, il diabete le malattie autoimmuni come la sclerosi multipla fino ad essere importante per la riduzione di rischio di alcune neoplasie quali quella del seno, del colon della prostata e dell'ovaio. Può anche aiutare a rinforzare i muscoli riducendo la percentuale di cadute e ovviamente previene l'osteomalacia e l'osteoporosi.

Per questi innumerevoli motivi la D è una vitamina molto preziosa.

Come possiamo garantircene la giusta dose? E quant'è la dose consigliata? La quantità consigliata dai Larn è di 0-15µg/die per gli adulti (e 0 è relativo alle persone che hanno un'adeguata esposizione solare e non hanno particolari patologie che ne impediscono l'assorbimento o la sintesi) e per gli anziani, le donne in gravidanza e i bambini è di 10µg/die. Possiamo far riferimento alla tabella A per sapere quanto ne contengono determinati cibi.

Stavolta però non parliamo di dieta leggera, ma di cibi "grassi"! Infatti la vitamina D è liposolubile cioè si assorbe bene solo in presenza di grassi.

Inoltre è accumulata nel fegato e nel rene e quindi si trova nelle frattaglie e nel fegato.

Perciò con una tartina di salmone e soprattutto esponendo direttamente braccia e gambe al sole per 5-10 minuti al giorno senza l'utilizzo di creme protettive, di ombre e ombrelloni o senza la copertura dei vestiti affrontiamo questa estate e stimoliamo così la nostra vitamina D.

 

copertina verdeta67

banner essere cna

banner unipol

>>> INGRANDISCI <<<

Testimonianze di "Nonni per le città" all'Assemblea Nazionale di CNA Pensionati"

Sergio Silvestrini: "Problema sicurezza percepito drammaticamente soprattutto dagli anziani"

Spot radiofonici

BannerTIM

Al via il progetto "Nonni per le città"

Festa Nazionale CNA Pensionati

TG5 ore 8. Indagine SWG per CNA Pensionati: solo un pensionato su 4 riesce a mantenere i famigliari senza difficoltà (27/08/17)

TG5 ore 00,50. Indagine SWG per CNA Pensionati: solo 1 pensionato su 4 ha una vita dignitosa (26/08/17)

TGCOM24 ore 17. Indagine SWG per CNA Pensionati: solo il 25% dei pensionati italiani riesce a vivere una vita dignitosa (26/08/17)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi sapere di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca il pulsante "Cookie e Privacy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.