Assistenza agli anziani, un robot nel futuro?

L’ultimo studio in ordine di tempo è quello dei ricercatori della Washington State University. Una nuova frontiera per aiutare chi è solo in casa e in difficoltà

Garantire un’assistenza qualificata ventiquattro ore su ventiquattro per permettere alle persone anziane di vivere in completa autonomia e nella massima tranquillità. È l’obiettivo annunciato di Ras (acronimo di Robot Activity Support System), l’ultima idea dei ricercatori della Washington State University.

Da un po’ di anni ormai si parla delle continue evoluzioni nella robotica, sviluppi che già oggi rendono possibile replicare e migliorare numerose attività da sempre appannaggio dell'uomo. Tra speranze, aumento di ricchezza e produttività, e paure, come la progressiva perdita di contatto tra le persone, ci sono già mestieri scomparsi ed altre professioni considerate a rischio tra pochi lustri.

Ritenuti storicamente al riparo dal processo di ‘meccanizzazione’ sono ancora quegli ambiti legati alla cura della persona dove il fattore umano è sempre stato pensato come insostituibile. Eppure lo studio dell’ateneo americano pubblicato sulla rivista Cognitive Systems Research (https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S1389041718302651) apre nuove strade con un occhio di riguardo agli anziani e ai pensionati soli.

L’ipotesi è quella della creazione di una vera e propria casa intelligente dove un robot possa essere d’aiuto alle persone in difficoltà. È qui che si aprono nuove frontiere, se non si pensa all’introduzione del Robot Activity Support System come mera sostituzione di personale specializzato, bensì nell’ottica dell’unico sostegno possibile per persone con difficoltà motorie o demenza.

Soltanto in Italia, secondo l’ultimo rapporto Osservasalute, tra gli over65 quasi uno su tre non è in grado di vivere da solo. Se figli e nipoti lavorano oppure se non ci sono risorse finanziarie sufficienti per avere accanto a sé una badante o alloggiare in una casa di riposo, la solitudine è inevitabile. In qualche caso le difficoltà riguardano anche le attività quotidiane più basilari: riuscire a lavarsi, alzarsi dal letto, preparare da mangiare.

Ecco che per i 5 milioni di pensionati italiani soli in casa il sistema RAS potrebbe essere una soluzione. Ma come funziona esattamente? Il meccanismo si basa sulla presenza di un robot a ruote mobili che possa accedere in modalità wireless ad una serie di sensori installati nell’abitazione per muoversi agevolmente e comprendere posizione e necessità dell’anziano. Una volta ‘percepito’ il bisogno, il robot potrà raggiungere la persona ed attivare la propria interfaccia tablet per mostrare un video dell'attività in corso che non si riesce a portare a termine o trasportare gli oggetti necessari per completare l'operazione.

Il sistema ha già superato una fase di test condotta su ventisei studenti per la conduzione semplici operazioni come: portare un cane a fare una passeggiata, assumere medicine con cibo e acqua e annaffiare le piante.

"Più del 90 percento degli adulti più anziani preferisce invecchiare a casa anziché trasferirsi in una casa di riposo", afferma la scienziata che sta coordinaldo il progetto della Washington State University, la professoressa Diane Cook (https://news.wsu.edu/2019/01/14/smart-home-robot/). "Vogliamo fare in modo che, anziché coinvolgere una badante o di mandare queste persone in una casa di cura, si possa usare la tecnologia per vivere autonomamente. Siamo ancora in una fase iniziale di sviluppo, il passaggio successivo sarà verificare le prestazioni di RAS con un gruppo di adulti più anziani per avere un ulteriore riscontro e apportare tutti i perfezionamenti necessari”.

copertina verdeta71

banner essere cna

banner unipol

>>> INGRANDISCI <<<

Agenzia Dire, Giungi “Gli anziani possono dare ancora un grande contributo alla comunità

Agenzia Dire, D'Andrea Pensionati ex artigiani a disposizione della comunità”

Agenzia Dire, Decaro ANCI “Nonni per la città” preziosi per trasmissione saperi ai più giovani

Festa Nazionale CNA Pensionati - Sergio Silvestrini Segretario Generale CNA

Festa Nazionale CNA Pensionati - Daniele Vaccarino Presidente Nazionale CNA

Festa Nazionale CNA Pensionati - Vinciano Luca Caricato

Spot radiofonici

BannerTIM

Sergio Silvestrini: "Problema sicurezza percepito drammaticamente soprattutto dagli anziani"

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi sapere di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca il pulsante "Cookie e Privacy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.