Inps, Il 33,6% pensionati con meno di 1.000 euro al mese

Più di un terzo del totale dei pensionati Inps può contare su meno di 1000 euro al mese. Un dato riferito ai 15,46 milioni di pensionati Inps, sui 16,03 complessivi.   Lo si legge nel Rapporto annuale dell’Inps.

Secondo il Rapporto per il totale dei pensionati la spesa è pari a 300,9 miliardi con un assegno medio mensile (sempre dividendo l'importo annuo su 12 mensilità e non su 13) di 1.563 euro (1826 euro per gli uomini e 1321 per le donne). Se si guarda ai 15,46 milioni di pensionati Inps, la spesa totale ammonta a 294,3 miliardi e l'assegno medio mensile è di 1.586 euro con una media di 1.335 per le donne e di 1.864 per gli uomini. Nel complesso i pensionati sono per il 48% uomini (7,7 milioni) e per il 52% donne (8,3 milioni). Sebbene le donne siano il 52% dei pensionati percepiscono il 44% della spesa mentre gli uomini con il 48% del totale ricevono il 56% dell'importo, dato legato alle carriere lavorative più lunghe e al livello di occupazione femminile che è stato e resta molto basso. L'importo medio del reddito da pensione nel Nord e nel Centro supera i 1.711 euro a fronte di 1.409 medi nel Mezzogiorno. Oltre il 10% dei pensionati (il 10,3%) può contare su meno di 500 euro al mese. Si tratta di quasi 1,6 milioni di persone che ricevono nel complesso l'1,9% della spesa.

Il commento del Presidente Pasquale Tridico

Il tradizionale appuntamento con la presentazione del Rapporto annuale dell’Istituto Nazionale di Previdenza Italiana, con il contestuale svolgimento della Relazione annuale del presidente Pasquale Tridico si è svolto ieri alla Camera dei Deputati, essendo stato rinviato, causa Covid 19, rispetto alla consueta data di inizio estate.  “Dopo un 2019 di intense e positive attività, il 2020 è stato per l'Inps un anno di impegno straordinario -  ha dichiarato Tridico - l'emergenza Covid ha riportato lo Stato al centro della vita economica del Paese e sta mettendo in primo piano la necessità di ripensare il welfare con strumenti universali per sconfiggere vecchie e nuove povertà e per sostenere lo sviluppo. In questo difficile contesto socio-economico, che nessuno era in grado di prevedere, l'Inps conferma la sua missione al servizio del Paese ed è pronto al cambiamento attraverso ulteriori trasformazioni tecnologiche e organizzative, per essere sempre più attivo e vicino ai suoi utenti e all'intera società”.

Pensioni anticipate e quota 100: nel 2019 oltre 328.000

Nel 2019, grazie alle misure sulla cosiddetta Quota 100 e sul blocco dell'aumento dell'aspettativa di vita per chi ha almeno 42 anni e 10 mesi di contributi, le pensioni anticipate rispetto all'età di vecchiaia sono state oltre 328.000, il numero più alto in assoluto dopo il 1997. E' quanto emerso dalle tabelle pubblicate insieme alla relazione annuale dell’Inps.  Nell'anno sono usciti dal lavoro con meno di 67 anni (l'età prevista per la vecchiaia) 216.761 uomini e 111.700 donne. L’Inps ha sottolineato che a seguito degli interventi normativi dal 1992 le età medie di uscita dal lavoro sono aumentate per gli uomini di circa sette anni (da 57 anni nel 1992 a 64 nel 2019) e per le donne di circa 8,5 anni (da 55 e mezzo nel 1992 a 64 nel 2019).

 

copertina verdeta79

banner essere cna

banner i consigli di samuele

Assemblea Nazionale 2020 - Intervista al Presidente Nazionale Giovanni Giungi

Assemblea Nazionale 2020 - Intervista al Segretario Nazionale Filippo D’Andrea

banner FormazioneMondoDigitale

DIGITAL STORYTELLING
Corsi di formazione con Fondazione Mondo Digitale

banner unipol

>>> INGRANDISCI <<<

Gli auguri di Buona Pasqua del Presidente Giovanni Giungi

Messaggio del Presidente Giovanni Giungi

Messaggio del Presidente Giovanni Giungi

Assemblea Nazionale CNA Pensionati - Ministro della Salute Roberto Speranza

Agenzia Dire, Giungi “Gli anziani possono dare ancora un grande contributo alla comunità

Agenzia Dire, D'Andrea Pensionati ex artigiani a disposizione della comunità”

Agenzia Dire, Decaro ANCI “Nonni per la città” preziosi per trasmissione saperi ai più giovani

Festa Nazionale CNA Pensionati - Sergio Silvestrini Segretario Generale CNA

Festa Nazionale CNA Pensionati - Daniele Vaccarino Presidente Nazionale CNA

Festa Nazionale CNA Pensionati - Vinciano Luca Caricato

Spot radiofonici

Sergio Silvestrini: "Problema sicurezza percepito drammaticamente soprattutto dagli anziani"

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi sapere di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca il pulsante "Cookie e Privacy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.