La nuova truffa corre su Whatsapp. I consigli della Polizia postale

“Ciao, ti ho inviato un codice per sbaglio, potresti rimandarmelo”?' La nuova truffa, come segnala la Polizia postale e delle comunicazioni, inizia da un messaggio apparentemente innocuo inviato su Whatsapp da uno dei contatti della nostra rubrica. Chi risponde cade nel tranello di un gruppo di cybercriminali pronti a impadronirsi di quel profilo, che verrà successivamente utilizzato per commettere frodi di vario tipo.  A dare l’allarme è proprio la Polizia postale, che parla un numero crescente di cittadini che sta segnalando la ricezione sul proprio smartphone di questi messaggi.
“Molto spesso – segnala la Polpost -  gli utenti, tratti in inganno dalla presunta conoscenza del mittente e non consapevoli della violazione del profilo, rispondono al messaggio, senza esitazione, inoltrando il codice richiesto”.
In questo modo, i cybercriminali dopo essersi impadroniti dei nostri account WhatsApp, oltre che sfruttarlo per compiere ulteriori frodi, possono avere accesso ai contatti salvati nella rubrica, innescando una sorta di catena di Sant’Antonio.
Difendersi è possibile. La Polizia Postale e delle Comunicazioni ricorda che i codici che arrivano per sms sono strettamente personali e non vanno mai condivisi, anche se richiesti da un nostro contatto o da amici e/o familiari. Inoltre, è buona abitudine evitare di cliccare su eventuali link presenti nei messaggi di testo; nel caso di messaggi sospetti, è consigliabile contattare telefonicamente il mittente per accertarsi che il suo account non sia stato violato. In caso di violazione dell’account, è fondamentale avvisare immediatamente i propri contatti su quanto è accaduto, per evitare che a loro volta possano diventare vittime della catena, e presentare denuncia recandosi a un Ufficio di Polizia.
Per recuperare il proprio account bisogna accedere a WhatsApp con il proprio numero di telefono e verificare inserendo il codice a 6 cifre ricevuto con un sms; una volta inserito il codice sms a 6 cifre, chiunque stia usando il nostro account verrà automaticamente disconnesso. Se non si ricevi il codice, è possibile che la persona che sta usando il nostro account abbia attivato la verifica in due passaggi. La procedura è un po’ complicata, ma si può sempre chiedere aiuto a un familiare, magari a un nipote che ha una certa dimestichezza con la piattaforma di messaggistica online. Per qualsiasi ulteriore approfondimento e per ogni segnalazione la Polizia Postale e delle Comunicazioni è sempre disponibile anche attraverso il portale www.commissariatodips.it.

copertina verdeta

banner essere cna

banner i consigli di samuele

Assemblea Nazionale 2021 - Intervista al Presidente Nazionale Giovanni Giungi

Assemblea Nazionale 2021 - Intervista al Presidente Nazionale CNA Daniele Vaccarino

banner FormazioneMondoDigitale

DIGITAL STORYTELLING
Corsi di formazione con Fondazione Mondo Digitale

banner unipol

>>> INGRANDISCI <<<

Gli auguri di Buona Pasqua del Presidente Giovanni Giungi

Messaggio del Presidente Giovanni Giungi

Messaggio del Presidente Giovanni Giungi

Assemblea Nazionale CNA Pensionati - Ministro della Salute Roberto Speranza

Agenzia Dire, Giungi “Gli anziani possono dare ancora un grande contributo alla comunità

Agenzia Dire, D'Andrea Pensionati ex artigiani a disposizione della comunità”

Agenzia Dire, Decaro ANCI “Nonni per la città” preziosi per trasmissione saperi ai più giovani

Festa Nazionale CNA Pensionati - Sergio Silvestrini Segretario Generale CNA

Festa Nazionale CNA Pensionati - Daniele Vaccarino Presidente Nazionale CNA

Festa Nazionale CNA Pensionati - Vinciano Luca Caricato

Spot radiofonici

Sergio Silvestrini: "Problema sicurezza percepito drammaticamente soprattutto dagli anziani"

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi sapere di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca il pulsante "Cookie e Privacy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.